martedì 5 marzo 2013

Mezze maniche ripiene


Settimane che passano in fretta, neve che si scioglie, crisi esistenziale, cambi di umore e uccellini alla finestra...ommiodddddio l'inverno sta per finire!!!!Ma non posso certo lasciar passare una stagione così perfetta senza proporvi uno dei piatti preferiti di Anolina; semplice e confortante! Un piatto che profuma di tavole apparecchiate con cura e momenti semplici, di sorrisi in famiglia e di taglieri di legno segnati dal tempo. Una pasta ripiena caratterizzata da una particolare semplicità, unica nel suo genere e assolutamente versatile. Perchè se io l'ho sempre fatta con lo stesso ripieno degli anolini questo non vieta a voi di farcirla con ciò che più vi piace :)
Perfetta per una serata tra amici, davanti al fuoco di una baita immersa nella neve ma anche-per chi vuole rimanere con i piedi per terra-dopo una luuuunga giornata di lavoro! Perchè niente è più coccoloso di un piatto di pasta ripiena "affogata nel brodo e salvata dal Parmigiano" come diciamo qui a Parma ;)
Eccovi la ricetta (le regole sono le stesse degli anolini ma le riscrivo anche qua), vi assicuro che meritano un assaggio:

MEZZE MANICHE RIPIENE

"REGOLA DEL BRODO": Acqua fredda per un buon brodo, acqua calda per un buon pezzo di carne.            
Ecco cosa ci serve: 4 litri d'acqua
                    1 carota;
                    1 gambo di sedano;
                    1 cipolla;
                    1 chiodo di garofano;
                    mezza gallina;
                    300 gr di manzo + 1 osso;
                    sale 
                    
Anolina ha bisogno di un buon brodo perciò userò acqua fredda.
Versare l'acqua in una pentola e aggiungere la carne,lasciare riposare 20/30 minuti. Mettere la pentola sul fuoco e portare ad ebollizione; salare e unire le verdure (inserire il chiodo di garofano nella cipolla e toglierlo a fine cottura).
Far sobbollire 2 ore schiumando regolarmente per togliere le impurità che si formano in superficie. A fine cottura togliere la carne e le verdure e filtrare il brodo. Per sgrassarlo perfettamente, lasciarlo raffreddare e togliere il grasso che si è rappreso in superficie.

"REGOLA DELLA PASTA": Mettere tante uova quanti sono gli etti di farina.
Ecco cosa ci serve: 500 gr di farina 00;
                     5 uova intere a temperatura ambiente;
                     un pizzico di sale; 
                     1 cucchiaino di olio
                      
Setacciare e disporre la farina a fontana sul piano di lavoro; versare le uova e il sale al centro. Con una forchetta sbattere le uova e incorporare la farina partendo dal bordo della fontana. Aggiungere l' olio e lavorare energicamente l'impasto per 15/20 minuti fino a renderlo omogeneo. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciar riposare per circa 30 minuti.


"REGOLA DEL RIPIENO": Molto formaggio, poco pan grattato e niente carne.
Ecco cosa ci serve: 250 gr di Parmigiano grattugiato
                     40 gr di pan grattato
                     brodo  
                     1 uovo intero
                     noce moscata
                     sale q.b.
      
Bagnare il pan grattato con il brodo bollente. In un' altra ciotola mescolare il Parmigiano con uovo,sale e noce moscata (assaggiate per decidere se preferite metterne tanta o poca). Unire il pan grattato e amalgamare.

Stendere delle strisce di pasta (piuttosto sottili), spennellare con il tuorlo sbattuto, formare un filoncino di ripieno a 1 cm dal bordo e iniziare ad avvolgere la pasta su se stessa fino ad ottenere un rotolo lungo. Tagliarlo a pezzetti di circa 2cm per formare le mezze maniche e procedere fino ad esaurire tutta la pasta!
Cuocere nel brodo di carne e servire con Parmigiano grattugiato.

p.s.: se non avete tempo per fare la pasta fresca potete mettere il ripieno direttamente in quella secca.

Dopo un mese di dolci esagerati ci voleva qualcosa di salato, non è un piatto particolarmente leggero ma con il sole di questi giorni basta una passeggiata per alleviare il senso di colpa! Nel mio caso le calorie le ho bruciate tutte a cercare di rendere queste mezze maniche abbastanza fotogeniche (impresa che non è stata per niente facile).
Comunque prometto che arriverò con ricette leggere, per ora fatemi credere di aver ancora tempo per godermi l'inverno e i suoi comfort food :)
Spero di pubblicare molto presto altri reportage, mi piacerebbe farne uno a Padova dove - dal 9 marzo al 6 aprile - ci sarà il Festival della fotografia...qualcuno ci va? Bè in ogni caso vedremo come vanno le cose in questi giorni.
Adesso la smetto perchè oggi non riesco proprio a seguire un filo logico!
Baci a tutti e buona settimana :D

26 commenti

  1. Semplice e confortante: ecco questi due aggettivi mi hanno conquistata...però devo ammettere che "semplice" questo piatto proprio non lo è...Mi sembra di una raffinatezza d'altri tempi. Un patrimonio da tramandare...che bella ricetta!!!!
    Complimenti
    simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse ho esagerato definendolo semplice...sarà che ha sempre accompagnato le giornate in famiglia e i momenti più belli ^_^
      grazie Simo
      bacio!!!!!

      Elimina
  2. ciao! che buono!! poi gg a roma fa un freddo...ci starebbe proprio bene questa ricettina ^_^

    RispondiElimina
  3. Mai provate le mezze maniche ripiene, devo farle... e poi con i tuoi consigli per la perfetta riuscita non posso tirarmi indietro! E fra l'altro devo anche sbrigarmi... l'inverno sta davvero finendo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai dai che c'è ancora tempo..non fartele scappare :P
      baci

      Elimina
  4. ...e ci sei riuscita a renderle fotogeniche!! :-)
    Brava Bravissima, non mi stancherò mai di dirtelo.
    Un abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roby grazie ^_^
      è stata un'impresa abbastanza ardua :P
      super bacio!!!!!!!!!

      Elimina
  5. WOW ma sembrano buonissime!!!
    A parte che la foto è stupenda, come sempre del resto, ma sono davvero invitanti! Non le ho mai provate così, proverò sicuramente a sperimentare anche una versione senza glutine ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie Lina!!!!per me sono un piatto eccezionale....

      Elimina
  6. Ma che idea geniale! Ho appena cenato, ma un posticino nella pancia per questo piatto divino lo farei eccome.. e la foto è bellissima!
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara!!!!in effetti anche io trovo sempre posto quando mi presentano piatti del genere :P
      un abbraccio

      Elimina
  7. che buone queste mezze maniche! Penso proverò entrambe le versioni: quelle "fresche" e quelle "secche", ma so già quali mi piaceranno di più!

    La foto è bellissima ed è un'ottima alternativa alle altre "paste in brodo"!!! Bellissima presentazione e gustosa ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bè, quelle fresche sono un'altra storia...però se non c'è tempo si può sempre cedere alla tentazione della pasta già fatta ;)

      Elimina
  8. Buoni gli anolini e queste mezze maniche farcite di ripieno!!Sanno proprio di tavola in festa, di domenica con la famiglia
    ...che giornata uggiosa oggi! Ci vogliono proprio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì in effetti mi riportano alle cene in famiglia...sarà per questo che le adoro ^_^

      Elimina
  9. un piatto come questo ha il potere di riappacificarmi con il mondo intero....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io quando sono triste me ne faccio un bel piatto e i problemi se ne vanno ;)

      Elimina
  10. eccomi anche da te mia cara! la foto è bella, quindi le calorie le hai spese proprio bene. e poi... io arrivo da un lungo weekend nella neve, ieri da me ha nevicato, quindi per me... ancora niente primavera! anche se l'aria me la fa già pregustare. Padova per il festival della fotografia? ...mmm... uff, se non fosse che viaggiare costa stai sicura che lo prenderei seriamente in considerazione! un bacino, sere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti costa ma io sarò nei paraggi e spero proprio di riuscire a farci un salto ^_^
      che meraviglia la neve...non mi stanca mai!!!!
      bacione

      Elimina
  11. Che magnifica ricetta! Hai unito due delle mie passioni: le mezze maniche ripiene e un buon brodo fatto in casa. La farò al più presto (la primavera a me sembra ancora lontana....)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se le provi fammi sapere è!?!??!baci baci

      Elimina
  12. Ciao, scopro per caso il tuo blog...e che bella scoperta!!! Foto stupende e ricette squisite!!! M unisco subito ai tuoi lettori e ti aspetto da me se ti va! Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Chiara...vengo subito a vedere il tuo blog ^_^
      grazie mille

      Elimina
  13. Silvietta, tu sei un cavallo di razza, c'è poco da fare.. questo post è un piccolo capolavoro: tra le regole e le foto (e quella pentolina piena di squisitezza), tanto di cappello :)
    Un baciuzzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. così mi fai scendere la lacrimuccia ^_^
      ti ringrazio moltissimo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      un abbraccio

      Elimina

© la gelida anolina . All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig