venerdì 18 aprile 2014

Simnel Muffins


Tornare dopo poco tempo al mio blog sembra quasi un sogno, ormai non ci speravo più e invece riesco a farvi anche gli auguri! In realtà le cose in cui non speravo più stavano diventando troppe e mi sono detta che realizzandone una forse sarebbero ricomparse anche le altre. Non so bene se sia stato questo ragionamento o la casualità ma sembra davvero che il "destino" abbia ricominciato a muoversi nella giusta direzione (non per tutto ovviamente ma qua ci si accontenta). Le novità del momento comprendono un viaggio, un corso di scrittura e molto altro; spero di riuscire a raccontarvi tutto con un sorriso sulle labbra e un nuovo tetto sopra la testa ;)
Per ora vi lascio un muffin e qualche fiore del mio giardino.

"Simnel Muffins" x12

per i muffins:
150g di zucchero muscovado
50g di zucchero di canna
3 uova
150ml di latte
120g di burro salato
450g di farina setacciata
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di cannella o spezie miste
170g di uvetta, mirtilli e altra frutta secca a piacere
6 amarene sciroppate (tagliate a pezzetti e scolate)
50g di marzapane

per la glassa:
1 uovo
1 cucchiaio di farina
20g di zucchero muscovado
150g di marzapane a pezzettini

Sbattere il burro con i diversi tipi di zucchero, unire le uova e il marzapane, continuare a mescolare. In un'altra ciotola versare la farina setacciata, il bicarbonato, il lievito e la cannella. Versare il composto di burro nella farina e, continuando a mescolare, aggiungere a filo il latte. Versare la frutta secca, le amarene e amalgamare il tutto delicatamente.
Versare il composto in 12 stampi per muffin (riempiendoli fino a metà).
Sbattere l'uovo con il cucchiaio di farina e lo zucchero, aggiungere il marzapane tagliato a pezzetti e versare un cucchiaino del composto su ogni muffin.
Cuocere a 180° per 20-25 minuti.

Questi dolci inglesi sono tipici del periodo pasquale, secondo la tradizione andrebbero decorati con 12 palline di marzapane che rappresentano gli apostoli. La ricetta l'ho trovata per caso su una rivista inglese, mi è sembrata un'idea carina per chi, come me, la Pasqua la passa "con chi vuoi" e non ha voglia di complicarsi la vita. Come sempre ho cambiato alcuni ingredienti :)

Ora scappo, buon fine settimana e Buona Pasqua a tutti  ^_^



venerdì 4 aprile 2014

Chocolate & Friends


L'ultimo post non lo vado a leggere nemmeno per sogno, so già di averci messo una serie di promesse che poi non ho saputo mantenere; ma questo è tipico del mio carattere assurdo e incomprensibile. Dopo quasi 27 anni di vita non ho ancora ben capito cosa frulli in questa testa e, se ogni tanto sembra che la lucidità decida di fare tappa tra i miei neuroni, subito dopo  se ne scappa a gambe levate! La cosa bella è che questa confusione spaventa principalmente me, le mie amiche sembrano immuni...o forse si sono abituate ai discorsi strani, ai film assurdi, al cinismo e agli esperimenti culinari. Loro mi vogliono bene così o magari hanno semplicemente deciso di sopportarmi per puro masochismo (doveri chiedere conferma). :P
Qualunque sia la risposta si meritano un post intero e tutto il mio cuore! 
Forse non ho mai parlato di loro e sicuramente non ho mai spiegato quanto sono speciali. Ecco anche ora non mi vengono le parole, se le descrivessi una ad una sarebbe tutto più semplice ma non vorrei dilungarmi...Mi limiterò a dire che sono quelle amiche che ti verrebbero a prendere di notte solo per regalarti un sorriso; che quando ti perdi ti accompagnano nella confusione facendone ancora di più solo per farti dimenticare; quelle che non ricordano i tuoi errori e che sanno cosa c'è dentro ai tuoi occhi; sono amiche a cui vai bene in ogni caso e se per un attimo dimentichi chi sei corrono a ricordarti quanto valga la pena continuare a lottare.
Amiche che saranno sempre impresse nei ricordi e che certamente te ne regaleranno altri mille infilandosi tra una giornata storta, un momento felice e qualche bicchiere di vino ^_^

Ecco ora mi sembra che queste siano banalità...riproverò la prossima volta sperando di rendere meglio l'idea!

Ovviamente il post è anche per voi che passate di qua nonostante le lunghe assenze perciò ecco la ricetta di questa torta  bucolica ;)

per la torta: 150g di zucchero muscovado
              80g di zucchero
              250g di farina 
              250ml di acqua
              2 uova
              125ml di panna
              200g di burro
              5 cucchiai di cacao amaro
              1 cucchiaio di lievito 
per la crema: 200g di formaggio cremoso (tipo robiola)
              1 cucchiaio di zucchero a velo
              2 cucchiai abbondanti di crema di nocciole

Sciogliere il burro in 250ml di acqua con lo zucchero muscovado e quello bianco. In un'altra ciotola mescolare le uova con farina, panna, cacao e lievito. Versare il composto di burro nella ciotola della farina e mescolare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Versare in una teglia e cuocere a 180° per circa 30 minuti (verificare la cottura con uno stecchino).
Mescolate il formaggio cremoso con lo zucchero a velo e 2 cucchiai di crema di nocciole.
Quando la torta si sarà raffreddata, utilizzando un coppapasta , ricavate tre cerchi di 10/12cm di diametro. Spalmate uno strato di crema sul primo disco, sovrapponete il secondo e procedete allo stesso modo. 
Ponete la torta in frigo per 30 minuti e servite decorando con fiori.

Buon fine settimana ^_^

P.S.: Se tutte loro si meritano un post, una in particolare si  merita anche la torta. La merita tutta intera, non solo una fetta, e i fiori sono per la sua splendida bimba che dovrà sopportare tre zie decisamente matte! ^_^